comitati_tecnici

I Comitati Tecnici costituiscono il cuore ed il valore distintivo dell’attività dell’Associazione. Sono gruppi di lavoro, coordinati da un Consigliere dell’Associazione, che operano su singoli temi rilevanti, definiti in sede di Consiglio Direttivo. Rispondono all’esigenza di affrontare i temi di maggior rilievo per gli Associati, in modo tempestivo e con le massime competenze presenti nell’Associazione.

Per questa ragione i Comitati sono organi flessibili che, sotto la guida del Coordinatore, approfondiscono tematiche normative, tecniche ed organizzative, al fine di:

  • seguirne l’evoluzione e valutarne l’impatto sulle attività degli Associati
  • rappresentare l’opinione e gli interessi degli Associati presso le Istituzioni
  • fare da centro di competenza nei confronti degli Associati e dei non Associati

Il Coordinatore di ciascun Comitato o i singoli membri rappresentano Assoesco in occasione di incontri con le Istituzioni Pubbliche o con altre realtà Associative per rappresentare gli interessi dei Soci.

foto responsabile RESPONSABILE
Fabio Grosso
Download Iscriviti

OBIETTIVI
Approfondire le tematiche inerenti i meccanismi incentivanti l’efficienza energetica, con particolare riferimento al meccanismo dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE), ed affronta sia gli aspetti tecnici che normativi.

ATTIVITA’
Supporta gli associati nell’affrontare criticità comuni, condividendo le esperienze maturate nel meccanismo; Analizza i contenuti delle principali novità normative riguardanti il meccanismo dei TEE, e gli altri meccanismi incentivanti; Propone documenti di posizione, risposta a consultazioni e incontri con le istituzioni coinvolte (MiSE, GSE, RSE, ENEA); Si confronta con altre associazioni di categoria.

RISULTATI
Stipula della Convenzione con il GSE che abilita Assoesco ad un canale preferenziale di comunicazione; Censimenti periodici delle RVC che abbiano superato 60 giorni dalla presentazione; Partecipazione ai principali tavoli e convegni di settore.

PERCHE’ PARTECIPARE
Per affrontare e comprendere le continue evoluzioni dei meccanismi incentivanti, condividendo le proprie esperienze/posizioni, risolvendo criticità comuni.

foto responsabile RESPONSABILE
Antonio Ciccarelli
Download Iscriviti

OBIETTIVI
Sensibilizzazione degli operatori economici interessati ad investire in progetti EPC portati avanti dalle ESCo e l’analisi di approcci finanziari compatibili con i contratti EPC

ATTIVITA’
Analizza la possibilità del mercato per il finanziamento dei progetti EPC, mette in comune le informazioni fra i propri partecipanti, aumentandone le conoscenze e raccogliendo i loro commenti, esperienze, suggerimenti; partecipa a convegni e seminari dedicati al finanziamento dei servizi energetici; organizza eventi di discussione e di informazione in occasione di convegni specialistici; confronta le posizioni di AssoEsco con quelle delle altre associazioni di categoria che operano in aree simili, cercando convergenze e
potenziando le proposte formulate.

RISULTATI
Il comitato è di nuova creazione; una attività da completare nei prossimi mesi è quella di organizzare un incontro interno ad ASSOESCo tra associati e responsabili di istituti finanziari per iniziare a capire le rispettive posizioni e obblighi per finanziare
interventi EPC.

PERCHE’ PARTECIPARE
Per raccogliere le esigenze e problemi nel campo dei finanziamenti all’efficienza e discuterne con gli operatori finanziari stessi.

foto responsabile RESPONSABILE
Giuseppe Caruso
Download Iscriviti

OBIETTIVI
Monitoraggio della normativa di settore delle ESCo e la rappresentanza nelle sedi istituzionali dove vengono redatte tali norme.

ATTIVITA’
Effettua un monitoraggio delle principali novità normative e di mercato che riguardano la normativa di settore delle ESCo, in stretta collaborazione con la segreteria e gli altri comitati tecnici; partecipa ai tavoli tecnici del CTI, nei quali vengono predisposti i testi delle norme tecniche di settore (UNI CEI 11352 sulle ESCo, UNI CEI 11339 sugli EGE, UNI CEI EN 16247 sugli audit energetici ecc.);
mette in comune le informazioni fra i propri partecipanti, aumentandone le conoscenze e raccogliendo i loro commenti, esperienze, suggerimenti; formula documenti di posizionamento, risposte a consultazioni, proposte rivolte agli enti regolatori (quali AEEG, GSE,
ENEA, RSE, MiSE, CTI); confronta le posizioni di AssoEsco con quelle delle altre associazioni di categoria che operano in aree simili, cercando convergenze e potenziando le proposte formulate; organizza eventi di discussione e di informazione in occasione di convegni specialistici

RISULTATI
negli anni più recenti il Comitato Recepimenti normativi ha partecipato attivamente al Tavolo Tecnico del CTI per la revisione
della norma UNI CEI 11352 svolgendo un ruolo attivo nella difesa e nella valorizzazione del ruolo delle ESCo.

PERCHE’ PARTECIPARE
Per conoscere in anticipo ed intervenire sulla fisionomia del mercato delle ESCo dei prossimi anni.

foto responsabile RESPONSABILE
Vittorio Cossarini
Download Iscriviti

OBIETTIVI
Progettare, sviluppare e coordinare le iniziative di marketing e comunicazione al sostegno della crescita numerica dell’Associazione e della sua credibilità nei confronti degli operatori e delle Istituzioni.

ATTIVITA’
Il Comitato idea iniziative di marketing e comunicazioni e ne presiede la realizzazione; coordina le attività di ufficio stampa e dei fornitori esterni incaricati; valida i contenuti diffusi all’interno e all’esterno del perimetro associativo, quali presentazioni pubbliche, sito, newsletter, Social Network ed eventuali altri.

RISULTATI
Nell’ultimo biennio è stato rinnovato il sito dell’associazione, è aumentata la visibilità dell’Associazione stessa attraverso una maggiore presenza sui media. E’ stato organizzato il primo Networking Day, momento di incontro e di business fra associati.

PERCHE’ PARTECIPARE
Per contribuire allo sviluppo dell’Associazione mettendo a disposizione le proprie competenze

foto responsabile RESPONSABILE
Andrea Tomaselli
Download Iscriviti

OBIETTIVI
Promozione della Generazione Distribuita ed il miglioramento delle sue condizioni normative regolatorie e di mercato.

ATTIVITA’
Il Comitato effettua un monitoraggio delle principali novità normative e di mercato che riguardano la Generazione
Distribuita; mette in comune le informazioni fra i propri partecipanti, aumentandone le conoscenze e raccogliendo i loro commenti, esperienze, suggerimenti; formula documenti di posizionamento, risposte a consultazioni, proposte rivolte agli enti regolatori (quali AEEG, GSE, ENEA, RSE, MiSE, CTI); confronta le posizioni di AssoEsco con quelle delle altre associazioni di categoria che operano in aree simili, cercando convergenze e potenziando le proposte formulate; organizza eventi di discussione e di
informazione in occasione di convegni specialistici; approfondisce aspetti commerciali e finanziari della Generazione Distribuita quali le forme contrattuali EPC ed i relativi accordi finanziari con gli istituti di credito.

RISULTATI
Negli anni più recenti il Comitato Cogenerazione ha partecipato attivamente alla discussione di tutte le principali normative (CV TLR, qualifica CAR, incentivazione CAR, Onere Termico, qualifiche SEU, pagamento quota Oneri di Sistema, RIU, etc) svolgendo un ruolo attivo nella difesa e nella promozione della Generazione Distribuita e ponendosi come un riferimento conosciuto e rispettato nel campo della Generazione Distribuita in Italia.

PERCHE’ PARTECIPARE
Per avere info in tempo reale, per ascoltare gli altri operatori rilevanti, per far valere le proprie opinioni.

foto responsabile RESPONSABILE
Giovanni Bartucci
Download Iscriviti

OBIETTIVI
Definire il Codice Etico dell’Associazione AssoEsco, ovvero i valori e i principi sui quali si fonda l’adesione alla Associazione.

ATTIVITÁ
Il Comitato promuoverà una serie di incontri volti a condividere i contenuti del Codice Etico con i partecipanti del Tavolo Tecnico, in modo da creare un Codice Etico caratterizzato dalla condivisione di obiettivi, di comportamenti, di stile.

RISULTATI
La prima riunione del tavolo tecnico si è tenuta il giorno 23 ottobre scorso presso la sede di Bartucci spa a Milano, durante la quale sono stati condivisi gli obiettivi e i macro- contenuti per la stesura del Codice Etico. A seguito della riunione verrà elaborata una bozza di documento, che sarà condivisa tra i partecipanti del tavolo tecnico in modo che ognuno possa apportare il proprio contributo. Alla riunione successiva del tavolo tecnico (ancora da definire) sarà condivisa la bozza di documento elaborata secondo i contributi dei vari partecipanti, per presentarla poi al Direttivo.

PERCHÈ PARTECIPARE
Per condividere i principi e i valori che sono alla base dell’Associazione AssoEsco.

foto responsabile RESPONSABILE
Antonio Ciccarelli
Download Iscriviti

OBIETTIVI
Il Comitato ha come obiettivo la valutazione degli scenari potenziali per le ESCo in ambito internazionale con lo scopo di essere da supporto agli associati per scelte e politiche di internazionalizzazione. Mettere a fattor comune, al di fuori del territorio italiano, le conoscenze degli associati interessati ad internazionalizzare in modo da poter presentarsi uniti ad eventuali bandi europei di grande rilievo.

ATTIVITÁ
Il Comitato analizza la potenzialità nello sviluppo dei servizi energetici in vari paesi che possono essere interessanti per lo sviluppo del business delle ESCo italiane; mette in comune le informazioni fra i propri partecipanti, aumentandone le conoscenze e raccogliendo i loro commenti, esperienze, suggerimenti; partecipa a convegni e seminari dedicati alla sfera delle ESCo e dei servizi energetici in generale in un’ottica extra nazionale; organizza eventi di discussione e di informazione in occasione di convegni specialistici; confronta le posizioni di AssoEsco con quelle delle altre associazioni di categoria che operano in aree simili, cercando convergenze e potenziando le proposte formulate.

RISULTATI
Negli ultimi anni il comitato ha partecipato a conferenze internazionali ed è stata l’unica associazione che ha supportato l’organizzazione del’ESCo Europe 2015 che si è tenuto a Gennaio a Milano. Ad oggi siamo chiamati a prendere parte ad eventi simili come ad esempio lo Utility Week 2015. È in corso la stesura di un bando MED che vede Confindustria CSIT come capofila.

PERCHÈ PARTECIPARE
Per verificare le opportunità sull’estero, l’eventuale collaborazione fra Associati per avere la massa critica per operare al meglio e entrare in contatto con associazioni esco europee o estere in generale.